Medo non può più abbaiare: condannato da un giudice al silenzio dalle 20 alle 8

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 febbraio 2015 16:16 | Ultimo aggiornamento: 10 febbraio 2015 16:16
Medo non può più abbaiare: condannato da un giudice al silenzio dalle 20 alle 8

Medo non può più abbaiare: condannato da un giudice al silenzio dalle 20 alle 8

ZAGABRIA – Medo, meticcio esuberante di 3 anni, non può più abbaiare: un giudice croato lo ha condannato al silenzio, dalle 8 di sera alle 8 del mattino, per non infastidire la sua vicina. Accade a Peroj, paesino istriano non molto distante da Pola.

Ogni notte Medo abbaiava ai rumori e agli sconosciuti: forse un po’ troppo, ma il suo “chiasso” teneva alla larga i ladri anche dalla casa della vicina insofferente che lo ha trascinato in tribunale. Per far dormire la signora ora Medo dovrà stare agli arresti domiciliari, non più in giardino ma chiuso in casa, sperando che non abbai più. In caso contrario il proprietario dovrà pagare una multa di 2800 euro.

In sua difesa si sono mobilitati gli animalisti di mezzo mondo. Su Facebook sono già in 43 mila ad aver sposato la sua causa. Mentre lui e il suo padrone attendono speranzosi il verdetto finale della corte che dovrà esprimersi nuovamente sul ricorso presentato.

5 x 1000