Meghan Markle e Harry, il Canada non li vuole. E c’è chi parla già di futuro divorzio…

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Gennaio 2020 15:04 | Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2020 15:04
Meghan Markle e Harry, il Canada non li vuole. E c'è chi parla già di futuro divorzio...

Meghan Markle e Harry (Ansa)

OTTAWA – Il Canada non vuole Harry e Meghan Markle. All’apertura del premier Justin Trudeau ad ospitare i duchi del Sussex facendosi carico delle loro spese, i canadesi sembrano rispondere picche, con il 73% che manda un chiaro messaggio: “No grazie”. Lo rivela un sondaggio condotto dall’organizzazione no profit Angus Reid Institute.  

A gelare Trudeau e i reali è anche il Globe and Mail, il quotidiano più diffuso nel Paese. “Il Canada – tuona – non è una casa di metà strada per chi vuole lasciare la Gran Bretagna restando allo stesso tempo un reale”. In un duro editoriale il quotidiano spiega che la “risposta del governo Trudeau” all’annuncio “vago” del duca e della duchessa “dovrebbe essere semplice e succinta: “No”. E questo perché un trasloco di Meghan e Harry violerebbe un “tacito tabù costituzionale” e non sarebbe “in linea con la natura dei rapporti esistenti fra il Canada e la Gran Bretagna, e fra il Canada e la Corona”.

Senza contare che il piano della coppia reale calpesta l‘identità canadese: Ottawa ha infatti tagliato i rapporti con il regno britannico già secoli fa e considera la regina Elisabetta solo un leader di facciata. “Il Canada non è la Gran Bretagna e non lo è mai stata. E questo Paese ha deciso molto tempo fa di renderlo chiaro senza possibilità di errore. Se si è un membro della famiglia reale, questo Paese non può essere considerato casa”, argomenta il Globe and Mail, mettendo in evidenza come la regina simboleggi una eredità del passato, l’appartenenza al Commonwealth ma non il presente e soprattutto il futuro del Paese.

L’analisi del quotidiano riflette il malumore fra cittadini che non vogliono accollarsi le spese di trasferimento e tantomeno quelle per la sicurezza di Meghan e Harry, nonostante la loro popolarità. Il principe infatti è, fra i reali britannici, quello più benvoluto dai canadesi. E anche Meghan è amata e apprezzata. Ma, secondo lo studio di Angus Reid, un canadese su quattro ritiene che la famiglia reale non abbia molto rilievo nella vita del Canada. Il 41% ritiene che non ne abbia affatto. Da qui i dubbi e la contrarietà dei contribuenti canadesi ad accollarsi le spese di Harry e Meghan che, pur volendo conquistare l’indipendenza finanziaria, non sono certo economici da mantenere.

La pensa allo stesso modo Antonio Capranica, corrispondente della Rai da Londra negli anni 90 e profondo conoscitore della famiglia reale, che, in una intervista a Io Donna, boccia senza pietà Meghan Markle: “Non credo neppure per un momento al lato romantico della faccenda. Chiunque sa perfettamente che entrando nella famiglia reale ci sono regole secolari da rispettare. L’ex attrice ne era a conoscenza, ha solo portato pazienza per un po’ e poi ha messo in pratica la sua strategia. Il problema sarà il futuro di Harry”, ha detto, prospettando un epilogo drammatico: “In ogni famiglia reale c’è una gerarchia da rispettare. Harry lo ha sempre saputo di essere un principe cadetto, è la tragedia di tutti i cadetti. Meghan Markle ha capito perfettamente che restando a Londra sarebbe rimasta all’angolo. Alla lunga sono convinto che la storia tra i due sfocerà in un divorzio. Sono diverse le origini e le ambizioni, non potrà durare”. 

E ancora: “L’ex attrice è una donna senza sentimenti, chiamarla arrampicatrice sociale è un complimento visto che Kate Middleton ne è un esempio perfetto, ma almeno si comporta bene. La Markle ha usato ogni occasione istituzionale per far parlare di se stessa”. Secondo Caprarica “se i Sussex fossero coerenti dovrebbero rinunciare al titolo”. (Fonti: Ansa, Globe and Mail, IoDonna)