Meghan Markle e Harry, in Canada 80mila firme per chiedere che si paghino la security da sé

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Gennaio 2020 0:27 | Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2020 0:27
Meghan Markle e Harry, in Canada 80mila firme per chiedere che si paghino la security da sé

Meghan Markle e Harry (Ansa)

VANCOUVER  –  Non finiscono i guai per Harry e Meghan Markle. Oltre 80mila canadesi hanno firmato la petizione online per chiedere ai duchi di Sussex di farsi carico delle loro spese di sicurezza durante la loro permanenza in Canada.

“I canadesi sono lieti di dare il benvenuto al duca e alla duchessa in Canada, ma hanno detto chiaramente che i contribuenti non dovrebbero essere costretti a sostenerli”, ha spiegato Aaron Wudrick, il presidente della Canadian Taxpayer Federation, l’associazione promotrice della raccolta di firme. “Tutti i canadesi augurano” ai duchi del Sussex “di poter realizzare la loro ambizione di diventare finanziariamente indipendenti”, aggiunge.

Una notizia che arriva a poche ore dall’intervista rilasciata da Thomas Markle, padre dell‘ex attrice americana, che ha avuto nuove dure parole nei confronti della figlia e della famiglia reale britannica.

In una intervista andata in onda sull’inglese Channel 5 all’interno di un programma dedicato ai Sussex sullo sfondo della loro decisione di sganciarsi dalla Royal Family e di trasferirsi per ora in Canada, il padre di Meghan Markle ha lasciato intendere di considerare definitiva la rottura con la figlia. “La prossima volta che ci rivedremo, credo che io sarò nella fossa”, ha affermato.

Thomas Markle ha poi ammesso d’aver mentito a Harry sulla messa in scena delle foto che si era fatto scattare in abito da cerimonia prima del matrimonio della figlia, matrimonio a cui non era stato alla fine più invitato. Ma ha insistito di averlo fatto inizialmente non per soldi, bensì “per l’immagine”, pur senza negare di aver in seguito venduto quegli scatti e di continuare tuttora a guadagnarci su.

“Io ora intendo proteggermi e farmi pagare, non mi interessa”, ha quindi proseguito, rivendicando il diritto di lucrare anche su interviste ai giornali e tv. “La Royal Family è in debito con me, come lo sono Harry e Meghan”, ha sostenuto nel solito tono recriminatorio: “Mia figlia m’aveva detto che si sarebbe presa cura di me in età avanzata, ora sono avanti con gli anni, è tempo che si occupi del suo papà”. (Fonte: Ansa)