Messico, Alexander Mora Venancio morto: trovati resti dello studente scomparso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Dicembre 2014 8:42 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2014 8:42
Messico, Alexander Mora Venancio morto: trovati resti dello studente scomparso

Messico, Alexander Mora Venancio morto: trovati resti dello studente scomparso

CITTA’ DEL MESSICO – I resti di Alexander Mora Venancio, uno dei 43 studenti scomparsi a fine settembre e probabilmente rapito dai Guerrero dei narcos, sono stati ritrovati nella discarica di Cocula.

Il quotidiano El Universal ha rilanciato l’informazion diffusa dai social network della scuola Normale rurale di Ayotzinapa, secondo cui i resti rinvenuti nella discarica di Cocula appartengono proprio al giovane studente. Il padre della vittima è stato informato dai periti argentini che seguono il caso. Fonti del governo non hanno confermato la notizia, ma una conferenza stampa ufficiale è in programma per il 7 dicembre.

Secondo le autorità federali, gli studenti sarebbero stati rapiti e poi uccisi su iniziativa dell’ex sindaco di Iguala, Josè Luis Abarca, e di sua moglie, Maria de Los Angeles Pineda, sorella di tre trafficanti di droga molto noti. La coppia, in seguito arrestata, secondo gli inquirenti temeva che l’arrivo in città degli studenti disturbasse un evento pubblico promosso dallo stesso Pineda.

La vicenda, che ha sconvolto il paese, sta facendo tremare il governo federale e in particolare il suo presidente, Enrique Pena Nieto, che rischia seriamente il posto.