Messico. In manette la moglie del narcoboss più ricercato del Paese

Pubblicato il 14 maggio 2010 1:02 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2010 1:12

La polizia ha arrestato Griselda Lopez Perez, seconda moglie del capo del Cartello di Sinaloa, Joaquin ‘El Chapo’ Guzman Loera, ritenuto il narcoboss più ricercato del Paese. Lo hanno reso noto i media locali.

Secondo le stesse fonti, l’arresto della donna è avvenuto mercoledì mattina durante una grande operazione congiunta di forze dell’esercito e della polizia federale, in cui sono stati utilizzati mezzi blindati che hanno suscitato enorme timore tra la gente, nella città di Culiacan, nello stato di Sinaloa.

I media informano anche che Joaquin ‘El Chapo’ Guzman Loera, evaso da un carcere nel 2001 e da allora inaferrabile, è sposato in seconde nozze con la Lopez Perez, dalla quale ha avuto quattro figli.

Uno dei quali, Edgar, è stato ucciso nella notte dell’8 maggio del 2008, in seguito ad un attacco di killer assoldati da rivali del padre, a colpi di fucili AK47 e perfino con un colpo di bazooka, mentre si trovava in un centro commerciale di Culiacan insieme ad un cugino. Per ora non si hanno precisazioni ufficiali in merito all’operazione che ha portato all’arresto della donna insieme ad altre persone, ma fonti del ministero della Difesa hanno reso preannunciato che sarà diffusa una “dichiarazione” sull’operazione.