Messico, arrestato il narcotrafficante che uccise 20 turisti ad Acapulco

Pubblicato il 24 Novembre 2010 18:37 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2010 19:38

La polizia ha arrestato Carlos Montemayor, alias ‘El Charro’, suocero e successore dello statunitense di origine messicana Edgar Valdez, alias ‘La Barbie’, arrestato il 30 agosto scorso e del quale aveva preso il posto come leader del cartello del narcotraffico che questi conduceva.

Lo ha reso noto oggi il capo dell’antidroga della polizia federale, Eduardo Pequeno, precisando che è stato fermato ieri insieme a due complici in un lussuoso quartiere della periferia di Città del Messico. Montemayor è stato arrestato grazie ad una soffiata della Dea, l’agenzia antidroga Usa.

Pequeno ha rivelato che ‘El Charro’ ha ammesso di essere il responsabile del sequestro ed assassinio del 30 settembre scorso, ad Acapulco, di 20 turisti (18 cadaveri sono stati trovati in una fossa) originari dello Stato di Michoacan. Il narcoboss ha detto che li aveva scambiati per membri di un cartello rivale.