Messico: “Se balli nuda esci di cella”. Sospesi 15 agenti

Pubblicato il 26 Maggio 2011 14:05 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2011 14:07

LA PRESA RURAL (MESSICO) – la polizia messicana coinvolta in uno scandalo a luci rosse. Quindici agenti di La Presa Rural, città del distretto di Tijuana, sono stati sospesi dopo aver costretto una donna a spogliarsi e improvvisare uno spogliarello prima di uscire dal carcere.

Le emittenti televisive del Paese hanno trasmesso nei giorni scorsi un video dove si vede una donna ballare seminuda su un tavolo davanti ad alcuni poliziotti in uniforme. È accaduto nella stazione di polizia, al confine con gli Stati Uniti. La donna era stata fermata a inizio marzo insieme a un presunto complice: i due erano finiti in custodia cautelare in carcere, sospettati di aver rubato carte di credito ai turisti. È a questo punto che è scattata la proposta indecente: per essere rilasciata i funzionari hanno infatti suggerito alla giovane di spogliarsi e ballare nuda di fronte a loro. La sequenza di cinque minuti con lo striptease forzato, finita nelle mani del quotidiano locale El Mexicano, è stata ripresa col cellulare proprio da uno dei poliziotti.

Le autorità messicane hanno riferito che gli ufficiali coinvolti nell’incidente sono stati nel frattempo identificati e sospesi dal servizio. Tra loro c’è anche il capo del distretto di polizia.