Messico. Camion con cobalto radioattivo ritrovato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Dicembre 2013 8:30 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2013 8:30
Messico. Camion con cobalto radioattivo ritrovato

Messico. Camion con cobalto radioattivo ritrovato (Foto Ansa)

CITTA’ DEL MESSICO – Un camion con un carico di cobalto-60, isotopo radioattivo e pericoloso, è stato rubato e ritrovato in Messico. Secondo le autorità il carico radioattivo del camion non ha costituito rischi per la popolazione e l’ambiente.

Il materiale radioattivo a bordo è stato però estratto dai ladri, inconsapevoli forse che il carico fosse così pericoloso. L’esposizione alle radiazioni causargli fino a emorragie interne, motivo per cui le autorità li hanno invitati a presentarsi in ospedale il prima possibile.

 

Mardonio Jimenez, responsabile della Commissione per la sicurezza nazionale e la protezione (Cnsns), ha detto: “Potrebbero essere sul punto di morire perché l’intensità della radiazione è molto alta”. Jimenez ha reso noto alla stampa la vicenda del ritrovamento del camion con il carico di cobalto-60, un isotopo radioattivo molto pericoloso.

Il materiale è stato trovato a un chilometro circa da dove sono stati invece localizzati il camion e il container del mezzo, nei pressi di un villaggio a 120 km dalla capitale, ha spiegato Jimenez: “Non si sa per quale ragione, forse semplicemente per curiosità, ma qualcuno ha estratto dal camion la scatola dove si trovava il materiale, e successivamente anche lo stesso materiale dalla scatola”.

”Non sappiamo dove si trovino queste persone”, ha aggiunto il responsabile della Cnsns, precisando che le forze della sicurezza hanno subito isolato la zona, evitando così alla gente di avvicinarsi.

I rischi della radiazione del materiale sono alti e quindi ”queste persone devono recarsi in ospedale quanto prima”, ha sottolineato Jimenez: ”Potrebbero aver già subito delle radiazioni che provocano vomiti e persino delle emorragie interne”.

Secondo i media locali, il camion era stato rubato da un gruppo di uomini armati mentre era fermo in un distributore di benzina sull’autostrada Messico-Pachuca nei pressi di Tepojaco, all’estremo sud dello stato di Hidalgo, sul confine con la zona metropolitana di Città del Messico. Il cobalto-60 rubato era destinato a trattamenti radiologici contro tumori.