Messico, mattanza a Ciudad Juárez: 11 persone torturate e poi uccise in una casa

di Redazione blitz
Pubblicato il 4 agosto 2018 6:20 | Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2018 1:26
messico mattanza

Messico, mattanza a Ciudad Juárez: 11 persone torturate e poi uccise in una casa

CITTA’ DEL MESSICO – Una banda di individui armati ha fatto irruzione in una casa di Ciudad Juárez, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] città messicana alla frontiera con gli Stati Uniti, uccidendo 11 persone che si trovavano al suo interno.

La Procura generale ha reso noto che le vittime sono otto uomini, i cui cadaveri avevano le mani legate dietro la schiena e presentavano segni di tortura, e tre donne, denudate prima di essere uccise. Tutti i corpi sono stati rinvenuti a testa in giù e con colpi d’arma da fuoco in testa. L’emittente ha poi segnalato che nella casa c’erano varie dosi di anfetamina (in gergo ‘Cristal’ e ‘El foco’) e gli inquirenti presumono che l’abitazione fosse un ‘picadero’, cioè un luogo dove la gente si riunisce per drogarsi collettivamente.

Il giorno precedente al massacro nella zona è avvenuto un duro scontro fra bande di narcotrafficanti in cui è morto Juan Arturo Padilla Juárez, conosciuto come El Genio ed uno dei leader degli Los Aztecas.