Messico. Due bambini morti e 29 malati dopo somministrazione vaccini

Pubblicato il 12 Maggio 2015 17:46 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2015 17:46
Vaccini

Vaccini

MESSICO, CITTA’ DEL MESSICO – Nel sud del Messico due bambini sono morti e 29 si sono ammalati, di cui 6 in modo grave, dopo essere stati vaccinati contro tubercolosi, rotavirus ed epatite B, normalmente somministrati tra i 0 e 6 mesi, secondo il piano vaccinale nazionale.

Per questo il sistema sanitario messicano ha deciso di sospendere le vaccinazioni ai bambini in tutto il Paese, e avviato delle indagini, come riferisce il New York Times.

La causa delle reazioni avverse non è ancora nota, ha spiegato l’Istituto messicano di sicurezza sociale, che ha deciso di sospendere per precauzione le vaccinazioni in tutto il Paese.

Il reverendo cattolico Marcelo Perez ha riferito il racconto di alcune famiglie, secondo cui i bambini si sarebbero ammalati nel giro di poche ore dopo il vaccino.

Le reazioni avverse sono iniziate lo scorso venerdì e i bambini sono attualmente ricoverati all’ospedale del paese di Simojovel, nel Chiapas, dove il 93% della popolazione è povero e il 69% estremamente povero. ”L’ospedale non ha il personale e gli strumenti adeguati – ha detto Perez – Così quando un bambino ha le convulsioni, viene lasciato morire”.