Messico, guerra tra narcotrafficanti: anche 2 clown vittime dei cartelli della droga

Pubblicato il 11 Gennaio 2011 5:50 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2011 8:33

Continuano le stragi di civili in Messico. Dopo gli oltre 12 mila omicidi avvenuta nell’anno appena passato, questa volta a fare le spese della guerra senza fine tra i cartelli della droga messicana sono stati due clown.

Le due vittime sono state trovate senza vita ai bordi di una strada con indosso abiti sgargianti e del trucco nella città di Villahermosa, nel sud-est del Messico. I due clown, come recita un biglietto trovato accanto ai due cadaveri e riconducibile alla banda criminale del posto Zetas, erano da tempo sospettati di essere spie per conto dell’esercito.

I due si aggiungono ai 15 cadaveri trovati in un parco della città di Jimenez nello stato messicano di Chihuahua e agli 11 morti nella città di Ciudad Juarez, al confine con il Texas. Dal 2006 ad oggi, e cioé da quando il governo messicano ha lanciato una capillare offensiva militare contro le organizzazioni criminali della droga, sono morte più di 30 mila persone.

[gmap]