Messico, 3 italiani arrestati: trafficavano prodotti elettronici falsi

Pubblicato il 29 Novembre 2009 13:04 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2009 13:05

Tre italiani sono stati arrestati dalla polizia messicana di Piedras Negras, lungo il confine con gli Stati Uniti, con l’accusa di traffico di prodotti elettronici contraffatti.

Lo ha riferito il procuratore dello stato di Coahuila. I tre, Carlo Ferrara, 58 anni, Gianluca Corvino, 35, e Vincenzo Auriola, 27, sono stati fermati giovedì scorso mentre si trovavano a bordo di un’auto con 21 videocamere, 43 mp3 e tre personal computer portatili contraffatti.

Secondo il procuratore ferrara ha confessato di aver acquistato i prodotti a buon prezzo per poi rivenderli come materiale elettronico di marca.