Messico. Massacro di Monterrey: arrestato “el loco” Daniel Elizondo

Pubblicato il 21 Maggio 2012 9:12 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2012 9:43

CITTA' DEL MESSICO – E' stato arrestato il presunto responsabile del massacro di Monterrey, avvenuto la settimana scorsa, quando 49 persone erano state fatte ritrovare decapitate, senza piedi, ne' mani, e a pezzi dentro sacchi di plastica lungo una strada alle porte della citta', nello stato di Nuevo Leon. Si tratta di Daniel Elizondo, alias El Loco, a capo della locale organizzazione del traffico di stupefacenti per conto del cartello degli Zetas.

Secondo gli online della stampa locale inoltre, su Internet e' stato caricato un filmato della carneficina. Nelle immagini, girate di notte, si vedono i criminali che trasferiscono una grossa quantita' di cadaveri a bordo di un fuoristrada.

Subito dopo si vedono lasciare un messaggio, scritto su uno striscione, con minacce dirette alle forze di sicurezza e ai rivali del cartello del Golfo e Sinloa, e firmato dagli Zetas. Nei giorni scorsi, erano stati fatti ritrovare una dozzina di striscioni in cui si diceva pero' che dietro il massacro non c'era la mano degli Zetas.