Messico, assassinato mentre cercava il figlio scomparso

Pubblicato il 29 Novembre 2011 18:53 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2011 18:55

CITTA' DEL MESSICO, 29 NOV – Nepomuceno Moreno, 56 anni, che faceva parte del Movimento per la Pace con Giustizia e Dignita', creato dal poeta Javier Sicilia per lottare con marce pacifiche contro la violenza che insanguina il Messico, e' stato assassinato nella citta' di Hermosillo, capitale dello Stato di Sonora, lo stesso dove stava cercando uno dei figli, scomparso quattro mesi fa. Lo rendono noto oggi i media, precisando che e' stato ucciso ieri da un killer che gli ha sparato cinque colpi di pistola, quando, a bordo della sua auto, si e' fermato ad un incrocio.

''Nepomuceno aveva ricevuto minacce e chiesto protezione'',, ha specificato Javier Sicilia esprimendo la sua ''indignazione'' per l'accaduto. I media messicani ricordano che l'uomo aveva denunciato che i colpevoli della scomparsa del figlio di 18 anni, sequestrato lo scorso luglio, potrebbero esser poliziotti di Sonora, in combutta con narcotrafficanti locali.