Messico, partorisce a 12 anni: arrestato il patrigno

Pubblicato il 14 Febbraio 2013 20:03 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2013 20:12
Messico, partorisce a 12 anni: arrestato il padrigno

Messico, partorisce a 12 anni: arrestato il padrigno

CITTA’ DEL MESSICO  – La polizia messicana ha arrestato il patrigno della bambina ha dato alla luce un bambino.

Il parto è avvenuto lo scorso 27 gennaio nello stato di Jalisco (centro-ovest del paese). A differenza di quanto affermato dai familiari che avevano accusato un inesistente fidanzato di 17 anni della ragazzina, il padre del neonato sarebbe proprio il patrigno che da anni abusava sessualmente della figliastra. La piccola Dafne, inoltre, avrebbe 12-13 anni, non 9 come dichiarato al momento del ricovero.

Abundio Garcia è stato arrestato dalla autorità dello stato di Jalisco e accusato di violenza sessuale ai danni della minorenne, dopo che un test di Dna ha dimostrato che è lui il padre del bimbo nato a gennaio in un ospedale di Guadalajara, la capitale dello Stato. Tomas Coronado, il procuratore incaricato dell’inchiesta sul caso, ha confermato che tutti gli indizi dimostrano che Garcia ”ha mantenuto rapporti sessuali con la piccola Dafne in più occasioni”, e che la madre della bambina ignorava tutto delle violenze, mentre l’imputato afferma che si trattava di rapporti consensuali.

In quanto all’età reale di Dafne, Coronado ha detto che in base a esami antropologici si è potuto stabilire che ”la minorenne ha 13 anni, con un margine di errore di circa otto mesi”, precisando che questi esami sono stati effettuati dopo che erano state scoperte ”grosse irregolarità” nel certificato di nascita della bambina, che è stato registrato solo nel 2011.