Messico, quindici giornalisti uccisi a Veracruz dal 2002

Pubblicato il 4 Maggio 2012 17:35 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2012 17:47

CITTA' DEL MESSICO – Il governatore di Veracruz, Javier Duarte de Ochoa, ha espresso le sue condoglianze ai familiari dei tre fotoreporter assassinati a Veracruz, i cui corpi, insieme a quello della fidanzata di una delle vittime, sono stati rinvenuti ieri in un canale nella zona portuaria della citta' messicana.

''In nome del governo di Veracruz – ha scritto il governatore in un comunicato stampa – lamento profondamente questi omicidi; ripudiamo queste atrocita' – ha aggiunto il capo dell'esecutivo statale – che addolorano tutti i nostri cittadini''.

Parole di condanna sono state espresse, tra gli altri, anche dalla portavoce del Governo federale, Alejandra Sota, dalla Commissione nazionale dei diritti umani (CNDH) e dal Comitato per la protezione dei giornalisti (CPJ).

Secondo il quotidiano messicano El Universal, con gli ultimi delitti sale a otto il numero di giornalisti uccisi nell'ultimo anno e mezzo sul territorio di Veracruz. Dal 2002, sono 15 le vittime totali finora accertate.

L'ultimo crimine, precedente ai tre casi scoperti ieri, risale appena allo scorso 27 aprile, quando e' stata trovata morta in casa la corrispondente del settimanale 'Proceso', Regina Martinez.