Messico, sparatoria alla alla camera ardente: cinque morti e dodici feriti

Pubblicato il 14 Marzo 2011 21:16 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2011 21:47

CITTA’ DEL MESSICO – Familiari ed amici stavano vegliando un ragazzo di vent’anni assassinato da poche ore quando, a bordo di una decina di automobili, sono giunti sul posto almeno 15 killer armati di pistole e kalashnikov che hanno aperto il fuoco, uccidendo cinque persone, tre fuori e due dentro la camera ardente, e ferendone una dozzina.

L’ennesima strage è avvenuta nella tarda serata di ieri, 13 marzo, nel centro della città di Guamuchil, stato di Sinaloa, 1.300 chilometri a nord ovest di Città del Messico. Secondo fonti di polizia si è trattato di un regolamento di conti tra bande rivali del narcotraffico.

[gmap]