Messico, sparatoria in un centro di recupero per tossicodipendenti: 10 morti

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Giugno 2020 9:22 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2020 9:57
Messico, sparatoria in un centro di recupero per tossicodipendenti: 10 morti

Messico, sparatoria in un centro di recupero per tossicodipendenti: 10 morti

CITTA’ DEL MESSICO  –  Sparatoria in Messico sabato 6 giugno. Questa volta in un centro di recupero per tossicodipendenti nel centro del Paese, nella città di Irapuato, nello Stato messicano di Guanajuato. Dieci le persone che sono rimaste uccise dal commando. 

Il gruppo di persone armate ha fatto irruzione nel centro di recupero e ha aperto il fuoco. Nove persone sono morte sul colpo, mentre un’altra è deceduta in ospedale poco dopo. Una decina i feriti. 

Sulla sparatoria è stata aperta una inchiesta. Gli investigatori stanno cercando anche i responsabili di un attacco analogo avvenuto nelle stesse ore nella vicina città di Celaya in cui sono rimasti uccisi tre uomini.

Lo Stato di Guanajuato è un importante centro industriale del Messico, con industrie automobilistiche e aeree e importanti infrastrutture energetiche, che hanno attratto le organizzazioni criminali specializzate nel traffico di droga, l’estorsione, i rapimenti e il furto di combustibili.

Sul suo territorio operano i membri di vari cartelli criminali, fra cui Santa Rosa de Lima e Jalisco Nueva Generación.

Già in passato i centri di riabilitazione da droghe sono stati presi di mira da bande che gestiscono il narcotraffico.

Nel 2019 il Messico ha registrato un record di omicidi volontari: 34.582. (Fonti: Agi, Ansa, YouTube)