Messico: strage dei narcos, 11 morti tra i quali una bimba di un anno e mezzo

Pubblicato il 31 Marzo 2010 10:52 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2010 10:56

Anche una neonata figura tra le vittime della atroce “guerra” in corso tra bande rivali del narcotraffico messicano. E’ successo a Ciudad Juarez, dove nelle ultime ore sono rimaste uccise undici persone, tra le quali Danna Ceballos, che aveva appena un anno e mezzo di vita.

Il fatto più grave è avvenuto nel quartiere Juarez Nuevo della città, dove un gruppo di sicari ha sparato, uccidendole, quattro persone che si trovavano all’interno di un negozio. Una delle vittime era appunto la piccola Dana, precisano fonti della procura di Ciudad Juarez, deceduta mentre veniva portata in ospedale.

In un’altra aggressione  stata portata a termine dai killer dei narcos sono invece rimasti uccisi tre uomini che si trovavano a bordo di un auto, mentre in una analoga azione  in un altro quartiere della città sono  stati uccisi due giovani.

La polizia ha fatto anche sapere di aver trovato due cadaveri, a quanto pare di due donne, in due punti diversi della città.