Messico: tre agenti uccisi, sparatoria in aeroporto

Pubblicato il 25 Giugno 2012 20:57 | Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2012 20:57

CITTA' DEL MESSICO, 25 GIU – In Messico la violenza ha superato un'altra frontiera: all'interno dell'aeroporto internazionale 'Benito Juarez' della capitale, tre poliziotti che si trovavano nell'area dei ristoranti al terminal 2 dello scalo sono stati freddati a colpi di arma da fuoco. La strage e' avvenuta poco prima delle nove del mattino ora locale ed ha scatenato il panico in quella zona dell'aeroporto. Alcuni dei passeggeri e del personale dello scalo presenti si sono gettati per terra, mentre altri sono fuggiti o si sono rifugiati nei bagni.

Due dei poliziotti sono morti subito, un terzo e' stato portato in ospedale, dove e' deceduto poco dopo. I tre uomini uccisi si trovavano nell'aeroporto per portare a termine delle indagini sul narcotraffico. A quanto pare – affermano i media locali – stavano per arrestare altri uomini della sicurezza, che si trovavano proprio nell'area ristoranti, collusi con una gang di narcos. A sparare per primi sarebbero stati proprio i poliziotti che dovevano essere arrestati. ''Ho sentito dei colpi di pistola, mi sono nascosto e quello che sono riuscito a vedere era degli uomini in uniforme che si sparavano tra di loro'', ha raccontato uno dei passeggeri che si trovava nella zona della sparatoria. Sia le partenze sia gli arrivi in programma nella mattinata dallo scalo non hanno subito ritardi, ha precisato l'autorita' locale, rilevando che nel corso dell'anno sono gia' stati scoperti circa 200 chilogrammi all'interno dell'aeroporto a seguito di operazioni anti-droga, a fronte dei 90 chilogrammi l'anno scorso.