Mezz’ora di panico all’università di Princeton nel New Jersey. Un uomo aveva una pistola in mano che poi si è scoperto essere finta

Pubblicato il 3 giugno 2009 19:19 | Ultimo aggiornamento: 3 giugno 2009 19:19

princetonuniversitynew2Mezz’ora di paura all’università di Princeton, nel New Jersey. I vertici dell’ateneo hanno avvertito via e-mail i dipendenti e gli studenti di mettersi al riparo per la presenza di un uomo armato. Poco dopo è arrivato un altro messaggio che tranquillizzava i dipendenti e gli studenti in cui si spiegava che l’allarme era cessato.

L’allarme era stato dato da una donna che, all’interno dell’università, aveva visto un ragazzo con una pistola posata sulla cintura. Il ragazzo, era in compagnia di altre tre persone e la pistola era di plastica.

La polizia arrivata sul posto, non ha dovuto sparare nessun colpo; tutto è finito bene. Non è ancora chiaro se si trattava di studenti o di ragazzi esterni all’ateneo: sono molti infatti i ragazzi che non fanno parte dell’università ma che si divertono ad entrarci frequentemente.