“Michael Jackson castrato chimicamente a 13 anni”: lo svela un medico francese

Pubblicato il 16 Febbraio 2011 13:51 | Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2011 13:51

Michael Jackson

MARSIGLIA (FRANCIA) – Secondo il dottore francese Alain Branchereau, Michael Jackson sarebbe stato castrato chimicamente durante l’adolescenza a causa di una cura troppo forte contro l’acne.

Già intorno al 2009, una persona vicina al “Re del pop” aveva raccontato che Jackson era diventato sterile dando colpa però ai ripetuti maltrattamenti subiti dal padre.

Due anni dopo dunque, nuove voci mettono in dubbio il buon funzionamento della sessualità di Michael Jackson.  Alain Branchereau, lo spiega infatti nel suo libro “Le secret d’une voix” (il segreto di una voce): secondo il medico francese che vive a Marsiglia ed è specialista in chirurgia vascolare, Jacko sarebbe stato castrato chimicamente all’età di 13 anni a causa di una prescrizione troppo forte per la cura dell’acne. “Per curare questa forma d’acne particolarmente violenta – spiega Branchereau – , i suoi familiari si sono procurati del ciproterone, un anti androgeno che può bloccare gli effetti del testosterone, ossia l’ormone che controlla lo sviluppo della laringe e della pubertà.”

Pur essendo difficile da verificare, questa nuova ipotesa sulla salute di Michael Jackson rimette in dubbio le accuse di pedofilia rivolte nei suoi confronti.