Migranti, naufragio barcone: oltre 30 le vittime. “Cadaveri mangiati dagli squali”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 novembre 2017 18:46 | Ultimo aggiornamento: 25 novembre 2017 18:46
migranti-squali

La Marina libica su Facebook: “Stiamo recuperando cadaveri di migranti divorati dagli squali”

TRIPOLI – Una barca che trasportava oltre 100 migranti diretti verso l’Europa è affondata sabato al largo della città libica di Garrabulli. Nel naufragio sono morti oltre 30 migranti.

“La guardia costiera ha avvistato un gommone che trasportava oltre 100 migranti, 24 miglia a nord di Garrabulli. Quando la pattuglia è arrivata alla barca distrutta, sono stati individuati decine di corpi”, ha detto il funzionario della guardia costiera libica Abu-Ajela Ammar.

“Le prime informazioni indicano che la barca è affondata a causa del sovraffollamento”, ha aggiunto, confermando che i corpi dei migranti morti sono stati recuperati e circa 80 persone in cattive condizioni mediche sono state salvate e portate alla base navale di Tripoli.

La marina libica ha poi pubblicato sul proprio account Facebook le foto relative all’intervento: in un post, si legge che durante le operazioni sono stati recuperati “corpi divorati dagli squali”.

Una foto all’interno mostra una decina di questi sacchi distesi a terra. I corpi in mare sono “decine”, riferisce un altro post.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other