Ennesima minaccia di Al Qaeda agli Usa: “Il peggio deve ancora venire”

Pubblicato il 11 Maggio 2011 8:51 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2011 9:13

ROMA – Dopo la morte di Bin Laden pensavate che fosse finito tutto? “Il peggio deve ancora venire”. Al Qaeda lancia l’ennesimo messaggio intimidatorio agli Stati Uniti. Lo yemenita Nasser al-Wahishi, in un messaggio su internet ha avvertito gli Stati Uniti che “il peggio” deve ancora venire dopo la morte di Osama Bin Laden, minacciando che sarà intensificata la jihad, la “guerra santa” contro l’Occidente. Lo ha reso noto il sito americano di monitoraggio dei siti islamici Site.

“Gli americani hanno ucciso lo sceicco ma devonto sapere che le braci della jihad ardono adesso più di quando lui era in vita”, dichiara al-Wahishi. “Non pensate che la questione sia chiusa, il peggio deve ancora venire. Quel che vi attende è più intenso e più nocivo. Vi morderete le mani e rimpiangerete i giorni dello sceicco”.

L’Aqpa è nata dalla fusione nel 2009 del ramo yemenita e di quello saudita di al Qaida. Il giorno di Natale di quell’anno un suo militante salì su un volo Delta partito da Amsterdam e diretto a Detroit con dell’esplosivo nelle mutande, mentre un anno dopo l’Aqpa rivendicò l’invio negli Usa a bordo di un aereo cargo di pacchetti esplosivi, che furono scoperti a Dubai e in Gb.