Minorca, turista inglese trovato morto nella piscina della sorella di Richard Branson (Virgin)

di Caterina Galloni
Pubblicato il 22 Settembre 2019 5:35 | Ultimo aggiornamento: 20 Settembre 2019 21:10
Minorca, turista inglese trovato morto nella piscina della sorella di Richard Branson (Virgin)

Minorca, turista inglese trovato morto nella piscina della sorella di Richard Branson (Virgin)

ROMA – A Minorca, Oliver Wissenbach, turista britannico di 25 anni, è stato trovato morto nella piscina di una lussuosa villa di proprietà della sorella di Sir Richard Branson, fondatore del Virgin Group: la causa del decesso sembra sia dovuta alla sindrome della morte improvvisa o di Brugada.

Il padre di Oliver, il noto imprenditore Stefan Wissenbach, aveva deciso di fare una sorpresa alla moglie e i tre figli: una vacanza a Minorca nella lussuosa villa di proprietà di Lindy Branson. Ma la mattina del primo giorno di vacanza un addetto alla manutenzione ha trovato il corpo ormai senza vita di Oliver sul fondo della piscina.

Il decesso sembra sia dovuto alla “sindrome della morte improvvisa” e, secondo un amico di famiglia, Oliver – un istruttore di immersione subacquea – anche se non avesse fatto il bagno in piscina sarebbe comunque morto. Una fonte ha dichiarato che secondo la polizia si tratterebbe di morte accidentale, ma sono in attesa dei risultati dell’autopsia. La causa potrebbe essere “annegamento e non ci sono prove di violenza”. A Mahon, capitale dell’isola spagnola, è stata avviata un’indagine, la polizia riferirà le conclusioni a un tribunale che deciderà se saranno necessarie ulteriori azioni.

La vacanza con la famiglia era stata organizzata per Oliver che stava per andare in Cina a insegnare la lingua inglese nelle scuole. La famiglia è comprensibilmente distrutta e in una dichiarazione ha ricordato che Oliver “è morto improvvisamente facendo qualcosa che amava, una nuotata nel cuore della notte. Sebbene avesse solo 25 anni, aveva raggiunto molti traguardi, era un istruttore di snowboard e di immersioni, produttore di musica elettronica e insegnante di inglese. Era dolce, gentile e umile”.

Dopo la morte di Oliver la famiglia ha scoperto i suoi scritti, con lo pseudonimo Sam Leaper, sul sito web Quora e li sta riunendo per pubblicare un libro: “Sam Leaper’s Little Book Of Wisdom” di Oliver “Felix” Wissenbach. Il ricavato contribuirà alla costruzione di una scuola in Africa che avrà il suo nome.

Il padre Stefan, con la Magic Future Foundation, in Malawi ha costruito già quattro scuole ma spera di poterne realizzare altre 100 in memoria del figlio.

Fonte: Daily Mail