Miracle Molly, la bambina più “vecchia” del mondo. Nata da un embrione congelato 27 anni fa

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Dicembre 2020 13:10 | Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre 2020 13:12
Miracle Molly, la bambina più "vecchia" del mondo. Nata da un embrione congelato 27 anni fa

Miracle Molly, la bambina più “vecchia” del mondo. Nata da un embrione congelato 27 anni fa

E’ nata la bambina più “vecchia” del mondo. L’hanno ribattezzata Miracle Molly: l’embrione da cui è stata concepita è stato congelato 27 anni fa, nell’ottobre del 1992.

Molly Everette Gibson è nata lo scorso ottobre ed è biologicamente quasi coetanea della sua mamma Tina, che di anni ne ha 29. E’ nata infatti da una fecondazione eterologa.

Inoltre Molly ha battuto anche il record della sua sorellina, Emma Wren, nata nel 2017 da un embrione congelato per 24 anni. Emma e Molly sono sorelle non soltanto perché partorite entrambe da Tina Gibson, ma anche perché condividono lo stesso patrimonio genetico. 

I loro embrioni sono stati congelati insieme e poi donati alla National Embryo Donation Center (Nedc), una onlus cristiana di Knoxville che conserva gli embrioni congelati di coppie che avviano un percorso di procreazione assistita e poi decidono di non utilizzarli e di donarli.

Questi embrioni possono a loro volta essere adottati da coppie con problemi di sterilità, come Tina e suo marito Benjamin Gibson. Così a distanza di tre anni l’una dall’altra, gli embrioni di Emma e Molly sono stati impiantati nell’utero di Tina Gibson.

Il dottor Sommerfelt, che ha supervisionato il delicato processo di scongelamento di entrambi gli embrioni, ha dichiarato che finché vengono mantenuti in condizioni ottimali di congelamento, possono essere utili per un tempo indefinito.

La scoperta dell’infertilità e la scelta di Tina e Ben

Tina, 29 anni, insegnante di scuola elementare, e Ben, 36 anni, analista di cybersicurezza, hanno scoperto le loro difficoltà di diventare genitori cinque anni fa. 

Poi una trasmissione tv del Tennesse ha riacceso le loro speranze. Hanno scoperto così l’esistenza di associazioni come la Nedc e hanno preso subito contatti per chiedere l’adozione di uno degli embrioni.

Dopo la prima donazione è nata Emma nel 2017, quest’anno il secondo miracolo della sorellina Molly. “Non ci importa a chi assomiglino queste bambine e da dove arrivino – racconta Tina Gibson – abbiamo giusto dato il nostro peso ed altezza per cercare un minimo di somiglianza. Somiglianza che ovviamente c’è tra le due sorelle”. (Fonte: Fanpage).