Miss Universo 2018, sarà Erica De Matteis a rappresentare l’Italia

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 novembre 2018 14:43 | Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2018 14:43
Miss Universo 2018, sarà Erica De Matteis a rappresentare l'Italia

Miss Universo 2018, sarà Erica De Matteis a rappresentare l’Italia

ROMA – Sarà Erica De Matteis a rappresentare l’Italia nella finale di Miss Universo 2018 a Bangkok, il prossimo 17 dicembre. Bionda, romana, di 24 anni, Erica si è aggiudicata domenica sera la corona di Miss Universe Italy. Dopo un’assenza di quattro anni, il concorso di bellezza è stato riportato in Italia da Marco Ciriaci. 

La giuria presieduta da Vittorio Cecchi Gori e composta tra gli altri da Ada Alberti, Franco Oppini, Manila Nazzaro, Kaspar Capparoni, Antonio Giuliani, il produttore cinematografico Giuseppe Lepore e un folto gruppo di giornalisti, ha scelto la miss tra 12 concorrenti, di età compresa tra i 18 e i 28 anni, che si sono cimentate per due giorni in alcune prove in un hotel romano. La serata è stata presentata da Emilio Sturla Furnò.

Erica partirà per la Thailandia il prossimo 29 novembre dove il 17 dicembre rappresenterà l’Italia nella finale di Miss Universe trasmessa in diretta tv su Fox Life. Miss Universe ha un’audience di 800 milioni di spettatori. Nato in California nel 1952 con Miss Usa, il concorso trova subito un buon successo, tanto da diventare una kermesse tv annuale dal 1955. Nel 1960 la CBS compra i diritti di programmazione. Nel 2003 saranno ceduti alla NBC: Miss Universe è nel frattempo diventato il concorso di bellezza più prestigioso del mondo ed è gestito dal gruppo WME/IMG, che lo ha rilevato da Donald Trump nel 2015 dato che l’anno successivo il magnate è stato eletto presidente degli Usa.

Assieme ai concorsi rivali Miss Mondo, Miss International e Miss Terra, Miss Universe è uno dei concorsi di bellezza più pubblicizzati al mondo. Tutti e quattro formano i Big Four international beauty pageants. L’Italia non è mai riuscita a raggiungere il primo posto, aggiudicandosi la seconda posizione nel 1960 e nel 1987.