Israele, parrucchiere in casa malgrado il lockdown: polemiche su moglie Netanyahu

di Caterina Galloni
Pubblicato il 11 Ottobre 2020 8:13 | Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre 2020 18:14
Netanyahu moglie parrucchiere lockdown

Israele, parrucchiere in casa malgrado il lockdown: polemiche su moglie Netanyahu

La moglie del Premier israeliano Netanyahu, avrebbe violato le restrizioni per contenere la diffusione del Covid per un taglio di capelli.

Sara Netanyahu, moglie del Primo Ministro israeliano, viola le restrizioni imposte dal lockdown e riceve in casa il parrucchiere.

Alcune fonti sostengono che il taglio di capelli fosse necessario per girare un video informativo di servizio pubblico il cui Sara Netaniahu esortava gli israeliani a rispettare le regole di prevenzione sul virus.

Ma a differenza del marito, non ha diritto a girare video di servizio poiché non è un personaggio pubblico e non è esentata dunque dal seguire le restrizioni.

La visita del parrucchiere è avvenuta alla vigilia di Sukkot, violando le restrizioni che vietano di recarsi a casa di un’altra persona per motivi ritenuti non essenziali, diversi da quelli classificati nelle linee guida.

Sempre secondo le fonti, “Sara Netanyahu aderisce rigorosamente alle linee guida del Ministero della Sanità.

“Durante il lockdown non è uscita di casa e gestisce la routine lavorativa come psicologa infantile principalmente attraverso riunioni su Zoom e telefonate”.

L’episodio, secondo quanto riportato da ynetnews.com, non è il primo di questo tipo.

Una serie di personaggi pubblici israeliani sono stati accusati di aver ignorato le regole del lockdown, tra cui il direttore dello Shin Bet Nadav Argaman e il ministro della Protezione Ambientale Gila Gamliel. (Fonte: ynetnews.com)