Mondiali. Amnesty, petizione mondiale per diritto libertà di espressione

Pubblicato il 9 Maggio 2014 11:10 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2014 11:10

brasil 2BRASILE, RIO DE JANEIRO – Amnesty International sta lanciando in tutto il mondo una petizione dal titolo ”Brasile, basta pallone fuori”. Verrà fatta in difesa del diritto di espressione durante i Mondiali di calcio e contro la criminalizzazione dei manifestanti, che a San Paolo se la sono presa perfino con Pelè, cercando di sbarrare la strada al Van a bordo del quale c’era l’ex fuoriclasse, trovatosi a passare proprio nella zona del corteo.

Allo scopo, venti sezioni dell’organizzazione internazionale in differenti nazioni raccoglieranno firme da inviare alla Presidente della Repubblica verde-oro, Dilma Rousseff, e al presidente del Senato, Renan Calheiros. ”Il governo brasiliano ha il dovere di assicurare a tutti il diritto alla libertà di espressione e di manifestazione pacifica durante la Coppa – ha dichiarato il direttore di Amnesty in Brasile, Atila Roque”.

Stiamo convocando la società mondiale per assegnare un cartellino giallo di avvertenza al governo brasiliano, annunciando che non accetteremo violazioni dei diritti umani in nome dei grandi eventi”.