Moosie, gatto intrappolato in scatolone per 64 giorni riesce a sopravvivere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2015 13:21 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2015 13:22
Moosie, gatto intrappolato in scatolone per 64 giorni riesce a sopravvivere

Moosie, gatto intrappolato in scatolone per 64 giorni riesce a sopravvivere

FAIRBANKS – Un povero gatto intrappolato in una scatola per 64 giorni è riuscito incredibilmente a sopravvivere. Il suo nome è Moosie e il gatto è rimasto intrappolato in uno scatolone, impacchettato insieme ad un materasso futon mentre i suoi padroni preparavano un trasloco. Il micio ha viaggiato da El Paso, in Texas, fino a Fairbanks, in Alaska, dove i suoi padroni lo hanno ritrovato e soccorso.

Claudia Audi Grivetta su La Stampa racconta la storia di Moosie e dei suoi proprietari, Kimberly Chelf e Jesse:

“Quando hanno realizzato che Moosie mancava, hanno pensato che fosse fuggito da una porta lasciata aperta durante il caos del trasloco. «E’ stato davvero straziante pensare di averlo perso – ha raccontato Kimberly. Abbiamo provato di tutto per ritrovarlo». Moosie invece è sopravvissuto per oltre due mesi senza cibo né acqua, intrappolato nel buio più totale.

Tutti i pacchi della famiglia Chelf sono arrivati in Alaska giovedì scorso. Un paio d’ore dopo la fine del trasloco Kimberly ha sentito il suo gatto piangere. «Miagolava forte, sembrava che stesse dando tutto quel poco che gli era rimasto in termini di energie per chiamarci». Una volta avvisato anche il marito del ritrovamento di Moosie, i due si sono recati alla clinica veterinaria più vicina, dove il micio è attualmente in cura per una grave disidratazione. Il veterinario, dottor Hayden Nevill, ha fatto sapere ai coniugi che la prognosi di Moosie è buona. «Il suo fegato ha subito delle modifiche – ha spiegato il dottor Nevill – ma i suoi reni stanno lavorando bene e la cosa ci ha davvero sorpreso considerando quello che ha passato. Abbiamo iniziato a curarlo per la disidratazione, ora la sfida vera è quella di far ripartire l’intero apparato digerente»”.

Ora Moosie dovrà affrontare una lunga riabilitazione e dovrà mangiare attraverso un tubo per diverso tempo prima di poter assaporare cibi solidi.

5 x 1000