Cronaca Mondo

Muore David Warren, inventore della scatola nera degli aerei

La sua invenzione, la scatola nera, ha rivoluzionato i sistemi di sicurezza aerea. David Warren, lo scienziato padre dell’apparecchio elettronico che ha contribuito a ridurre il pericolo nei viaggi aerei, è morto a 85 anni lo scorso lunedì a Sidney, in Australia, per un improvviso malore. Nato nel 1925 nell’isola di Groote Eylandt, nell’estremo nord australiano. Sposato, aveva quattro figli e sette nipoti. Nel 1934 aveva perso il padre in un incidente aereo.

L’invenzione risale al 1958, e fu realizzata nell’ambito dell’inchiesta sullo schianto del primo volo commerciale con turbina, il Comet, nel 1953. Lavorando a quel caso, nel tentativo di accertare le cause del disastro, Warren, che all’epoca era un ricercatore aeronautico, intuì che un’apparecchiatura che avesse registrato voci e dati di volo avrebbe fornito indicazioni essenziali per risalire ad eventuali guasti o problemi di navigazione.

Nel 1956 costruì un primo prototipo di voice recordere, molto essenziale, in grado di registrare quattro ore di informazioni su voci e strumenti di volo, e lo sottopose all’attenzione dell’agenzia per la sicurezza del volo in Australia. Le autorità del suo paese sottovalutarono la portata rivoluzionaria del progetto, e lo ignorarono.

Passarono altri tre anni , e Warren sottopose la sua invenzione alle autorità britanniche, che invece decisero di finanziare la costruzione di un nuovo progetto. Nel 1963 anche gli australiani si resero conto dell’importanza dell’invenzione, e lo strumento diventò obbligatorio. Oggi la «scatola nera» è usata sui voli commerciali di tutto il mondo.

To Top