Nanga Parbat, salvata Elisabeth Revol. Disperso Tomek Mackiewicz

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 gennaio 2018 19:37 | Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2018 19:37
Nanga Parbat, salvata Elisabeth Revol

Il Nanga Parbat, la nona montagna più alta della Terra

ROMA – E’ stata raggiunta nella notte a circa 6.700 metri di quota sul Nanga Parbat (8.126 metri, in Pakistan), accompagnata a circa 5.000 metri e prelevata da un elicottero che la sta portando a Islamabad.

L’alpinista francese Elisabeth Revol è in salvo dopo una complessa operazione di soccorso. Niente da fare invece per il suo compagno di cordata, il polacco Tomek Mackiewicz, rimasto bloccato a 7.200 metri, per il quale non ci sono speranze di salvezza.

La Revol è stata salvata da Denis Urubko e Adam Bielecki (della spedizione polacca al K2 per tentare la prima assoluta invernale) che sono saliti di notte per oltre 1.000 metri di dislivello lungo la difficile via Kinshofer, l’hanno raggiunta e rifocillata, e l’hanno condotta nella discesa, nonostante lei abbia congelamenti ai piedi che le impediscono quasi di camminare.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other