Nasce bimba mulatta, coppia gay fa causa a banca del seme: “La volevamo bianca”

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 ottobre 2014 13:32 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2014 13:32
Nasce bimba mulatta, coppia gay fa causa a banca del seme: "La volevamo bianca"

Nasce bimba mulatta, coppia gay fa causa a banca del seme: “La volevamo bianca”

CLEVELAND (OHIO, STATI UNITI) – Volevano una figlia che somigliasse alle sue due mamme e invece è nata un’adorabile mulatta di nome Payton. Per questo una coppia gay dell’Ohio ha deciso di fare causa alla banca del seme alla quale si era rivolta per la fecondazione artificiale, la Midwest Sperm Bank, che si trova in Illinois. Si sarebbe trattato di un errore di trascrizione.

Jennifer Cramblett, 36 anni e Amanda Zinkon, 29 anni, dicono di amare la loro bambina che ora ha due anni. Ma l’entusiasmo alla nascita ha presto lasciato il posto a “rabbia, delusione e paura”. Sono preoccupate, dicono, perché la piccola Payton è già oggetto di discriminazioni. Anche solo per tagliarle i capelli le due mamme sono costrette ad andare in un quartiere afro dall’altra parte della città e dove, precisano, “non siamo le benvenute”.

“Come hanno potuto fare un errore del genere su una cosa così personale?”, si domanda Jennifer che l’ha portata in grembo per nove mesi.

“La mia famiglia – ha aggiunto –  ha già dei problemi ad accettare il mio orientamento sessuale e alcuni di loro hanno mostrato comportamenti razzisti rivolti alla bambina. Sono felice di avere una bambina sana e in salute, ma non lascerò che la questione si chiuda così”. –

Le due mamme chiedono un risarcimento danni di almeno 50 mila dollari perché la loro bambina sarà costretta a crescere in una comunità interamente di razza caucasica.