Nato decide, Cavalleria dell’Est: truppe pronto intervento ai confini con Russia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 settembre 2014 14:56 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2014 14:57
Nato decide, Cavalleria dell'Est: truppe pronto intervento ai confini con Russia

Nato decide, Cavalleria dell’Est: truppe pronto intervento ai confini con Russia

ROMA – Una forza di intervento che reagisca con tempi rapidissimi ai comandi Nato. Con basi nell’Est europeo, a difesa dell’Ucraina, e  ai confini con la Russia. Il vertice della Nato ha approvato il nuovo piano di risposta dell’Alleanza che include le” spearhead”, ovvero una forza di intervento immediato che avrà cinque basi-deposito nei paesi baltici, Polonia e Romania e che sarà “molto reattiva” e “avrà una presenza continua” nell’est europeo. Lo ha annunciato il segretario Anders Fogh Rasmussen.

Il presidente polacco Bronislaw Komorowski ha preannunciato che la nuova struttura, di stanza con contingenti a rotazione in Polonia, “sarà formata da circa 5.000 soldati”.

L’ok al nuovo piano di risposta “manda un chiaro messaggio: la Nato protegge tutti gli alleati, in ogni momento”. Lo dice il segretario generale, Anders Fogh Rasmussen, secondo cui la decisione “manda anche un messaggio ai potenziali aggressori: se anche dovessero solo pensare di attaccare un alleato, sappiano che dovranno affrontare l’intera Alleanza”.