Navalny avvelenato? I medici smentiscono tracce di tossine. La moglie, l’entourage, Merkel… non si fidano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Agosto 2020 14:13 | Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2020 14:24
Navalny avvelenato? I medici dicono che è il metabilismo

Navalny avvelenato? I medici: disturbo metabolismo (Ansa)

Colpo di scena nel caso dell’avvelenamento del leader dell’opposizione in Russia Alexej Navalny, finito in coma.

Navalny avvelenato? Adesso i medici dell’ospedale di Omsk in Siberia sostengono che nel suo corpo non c’è traccia di tossine, ossibutirrato come si era ventilato o barbiturici. 

Per spiegare l’origine del malore che l’ha portato al coma, i medici ipotizzano un disturbo metabolico.

Gli stessi medici che non consentivano il trasferimento di Navalny in Germania: l’entourage e la moglie di Navalny sospettano manovre per occultare le tracce dell’avvelenamento.

Mentre a richiedere per Navalny cure e esami fuori dalla Russia è la stessa Angela Merkel, insieme a Macron.

L’entourage e la moglie: vogliono cancellare le tracce

“Ora all’ospedale di Omsk dicono che Navalny non è stato avvelenato. Ma un’ora fa ci avevano detto di aver individuato una tossina pericolosa. Adesso non c’è nessuna tossina. Cosa succede?”. Lo ha scritto su Twitter Kira Yarmush, portavoce di Alexei Navalny.

Yulia Navalnaya, la moglie dell’oppositore russo Alexei Navalny, ha fatto appello al presidente russo, Vladimir Putin. Chiede di consentire che il marito sia trasportato in Germania per essere curato.

Navalny si è sentito male ieri in aereo mentre era di ritorno dalla Siberia: qui il ricovero d’urgenza a Omsk dove si trova in coma.

Da Berlino una Ong ha inviato nella notte un aereo per farlo trasferire in Germania ma i medici non hanno dato il via libera sostenendo che le sue condizioni sono troppo instabili.

Disordine metabolico: i medici provano a spiegare la malattia

L’improvvisa malattia dell’oppositore russo Alexei Navalny può essere stata causata da un disordine metabolico. Lo ha detto Alexander Murakhovsky, primario dell’ospedale di Omsk dove il blogger è ricoverato.

“Oggi abbiamo alcune diagnosi di lavoro. La principale alla quale stiamo arrivando è un disturbo dell’equilibrio dei carboidrati, cioè un disordine metabolico.

Può essere causato da un improvviso calo dei livelli di zucchero nel sangue”, ha detto in un commento reso pubblico dal servizio stampa del Ministero della Sanità regionale.

Secondo il medico, la condizione di Navalny è considerata instabile e grave. E può peggiorare durante il decollo o l’atterraggio dell’aereo.

Navalny avvelenato? Nessuna traccia di ossibutirrato o barbiturici

Il medico ha anche dichiarato di non aver rilevati ossibutirrato o barbiturici nel corpo di Navalny.

“Per quanto riguarda quello che dicono nei media su un componente chimico individuato (secondo lo staff di Navalny la polizia avrebbe detto che è stata individuata una pericolosa tossina sul so corpo, ndr) posso dire che non si trattava di materiale biologico.

Ma di materiali provenienti dalla superficie della pelle, dai vestiti, dalle unghie. Abbiamo condotto una serie di test e si tratta della solita sostanza chimica industriale che viene utilizzata, per esempio, nei bicchieri di plastica”, ha detto Murakhovsky. (fonte Ansa e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)