Nepal, disperso il pilota che salva gli alpinisti a 7mila metri: il suo elicottero si è schiantato

Pubblicato il 7 Novembre 2010 16:42 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2010 16:50

Il suo elicottero si è schiantato vicino all’Everest, in Nepal, e ora il pilota entrato nella storia alcuni mesi fa per aver realizzato il salvataggio ‘più alto del mondo’ è disperso.

Sabin Basnyat, accompagnato da un meccanico, era in missione per tentare di soccorrere due alpinisti sull’Amadablam, un monte alto 6.812 metri.

Alcuni testimoni hanno visto l’elicottero prendere fuoco e schiantarsi contro la parete di una montagna. ”Possiamo confermare che uno dei nostri elicotteri di salvataggio è precipitato nella regione dell’Everest”, ha detto Manoj Gurung, un dirigente della compagnia Fishtail Air.

Alcuni mesi fa, Basnyat aveva realizzato una missione storica, salvando tre alpinisti spagnoli sull’Annapurna, a circa 7.000 metri di altitudine.

In Nepal sorgono otto delle 14 vette più alte del mondo, che attirano numerosi alpinisti. Decine di loro vengono soccorsi ogni anno. La compagnia privata Fishtail è l’unica in Nepal a realizzare questi rischiosi salvataggi in elicottero utilizzando una tecnica messa a punto dagli svizzeri.

[gmap]