Nepal, sisma. Unicef Italia, ”Siamo presenti e in emergenza continua”

Pubblicato il 12 Maggio 2015 11:59 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2015 11:59
Il logo dell'Unicef

Il logo dell’Unicef

ROMA – “Ancora un terremoto in Nepal. Migliaia di persone sono stati colpite da un nuovo sciame sismico a circa 80 Km da Kathmandu. L’Unicef con il suo staff è presente nelle zone colpite”.

”Dopo giorni di assordante silenzio su uno dei terremoti peggiori degli ultimi anni, oggi esprimiamo forte preoccupazione per una serie di scosse che mettono a repentaglio la vita di migliaia di cittadini e l’organizzazione degli aiuti che procedeva spedita e mirata in tutte le zone colpite dalla tragedia”.

Lo ha affermato Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia, sottolineando che “ancora tanti bambini sono costretti a subire lo shock di un incubo che sembra non finire ma lo staff dell’Unicef è già al lavoro per proteggerli in luoghi sicuri. Lo ribadisco da giorni, in Nepal è emergenza continua, non è finita”.

Iacomini ricorda che è ancora attivo l’sms solidale 45596 promosso da Unicef Italia e Wfp per i bambini del Nepal.