New York, donna incinta e compagno uccisi durante una rapina

di Caterina Galloni
Pubblicato il 20 Maggio 2020 6:03 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2020 23:09
New York, Ansa

New York, donna incinta e compagno uccisi durante una rapina (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Una rapina finita nel peggiore dei modi.

A Staten Island, una donna incinta e il compagno sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco da un rapinatore entrato in casa all’alba.

Una donna di 43 anni, presente in casa, ha riportato una ferita alla schiena causata da un colpo di arma da fuoco.

E’ ricoverata al Richmond University Medical Center in condizioni critiche.

Nell’abitazione la polizia ha trovato anche una bambina di 2 anni, figlia della coppia, fortunatamente incolume ma è stata ricoverata in ospedale per accertamenti.

Secondo fonti delle forze dell’ordine, il sospetto, Philip Moreno, 45 anni, sarebbe entrato in casa e ucciso Ana Desousa, 33 anni, incinta, il compagno Alafia Rodriguez, 46 anni, e sparato alla 43enne.

Moreno è stato arrestato nei pressi dell’abitazione, sembra che avesse una pistola Ruger calibro 22 e delle fascette che forse voleva usare per legare le mani della coppia.

Una fonte della polizia ha dichiarato che sulla scena del delitto c’era della cocaina.

Nel 1992, Moreno era stato arrestato per l’omicidio di Theodis Watson a Staten Island. Condannato per omicidio colposo era finito dietro le sbarre di Sing Sing, secondo quanto riportato da Staten Island Advance. (Fonte: New York Post).