New York. Lattine e bottiglie di plastica, uno stipendio per i più poveri: valgono 5 centesimi se restituite

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 26 Dicembre 2019 20:29 | Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2019 20:29
New York. Lattine e bottiglie di plastica, uno stipendio per i più poveri: valgono 5 centesimi se restituite

Bottiglie e lattine di plastica (foto ANSA)

NEW YORK – Lattine e bottiglie di plastica per arrotondare e arrivare a fine mese. Sono sempre più numerosi coloro che a New York si muovono nei quartieri più ricchi per raccogliere lattine e bottigliette usate e buttate via e che valgono 5 centesimi l’una se restituite. Un business ombra che di recente ha registrato un vero e proprio boom, scatenando anche litigi, risse e guerre dei prezzi. E ora la situazione potrebbe ulteriormente esacerbarsi se fosse approvata la norma del governatore Andrew Cuomo, che punta ad ampliare il deposito alle bottiglie di vino e liquori.

Secondo alcune stime sono fra le 4.000 e le 8.000 le persone che vivono a New York grazie alle lattine e alle bottigliette di plastica raccolte e restituite. Si tratta di un numero elevato, indice delle crescenti disparità nella città e dell’aumento delle persone con difficoltà finanziarie. Creato nel 1982 per incoraggiare la raccolta differenziata, il sistema in vigore a New York prevede che il distributore di bevande imponga una commissione di 5 centesimi al negozio che, a sua volta, fa pagare al consumatore 5 centesimi in più. Se la lattina vuota viene riportata al negozio il consumatore riceve indietro i 5 centesimi di deposito, e il negoziante può rivenderla al distributore in modo che venga riciclata e ottenere così 3,5 centesimi.

Nel caso in cui la lattina venga abbandonata dal consumatore, la città di New York entra in gioco: la lattina viene raccolta a consegnata alla società ingaggiata per lo smaltimento dei rifiuti. Per disfarsi dei prodotti riciclabili la città paga una commissione che dipende dal mix di prodotti: più lattine e bottigliette di plastica ci sono più il prezzo è conveniente per New York. Per questo le autorità invitato i residenti a donare i rifiuti alla città, pur capendo il perché non molti lo fanno. La norma per la quale Cuomo preme consentirebbe a chi raccoglie le lattine e le bottigliette di professione di guadagnare di più, ma la città di oppone perché si tradurrebbe in un aumento delle tariffe da parte della società che si occupa dello smaltimento dei rifiuti.

Fonte: ANSA.