New York: simpatizzante Isis tenta accoltellare poliziotto, arrestato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Giugno 2015 0:11 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2015 0:11
New York: simpatizzante Isis tenta accoltellare poliziotto, arrestato

New York: simpatizzante Isis tenta accoltellare poliziotto, arrestato

NEW YORK – Con un lungo coltello da cucina, un ragazzo di 21 anni di nome Fareed Mumuni, che si definisce simpatizzante dell’Isis, ha aggredito un agente dell’Fbi che stava perquisendo la sua abitazione di Staten Island, a New York: è stato immobilizzato, arrestato e incriminato per tentato omicidio.

Gli agenti federali sono arrivati a casa sua nell’ambito di una indagine che sabato scorso ha già portato dietro le sbarre un altro ragazzo di 20 anni, Munther Omar Saleh, accusato di aver pianificato un attentato da compiere a New York con una bomba di produzione artigianale. Secondo i documenti della sua incriminazione, Saleh, studente di aeronautica, ha compiuto con il suo computer una approfondita ricerca in internet sulle tecniche per costruire ordigni esplosivi utilizzando pentole a pressione, in pratica con la stessa tecnica dell’attentato alla maratona di Boston che il 15 aprile 2013 ha causato la morte di tre persone e il ferimento di oltre 260.

Secondo quanto ha stabilito gli investigatori, Saleh aveva inoltre fatto un’ampia ricerca sui luoghi piu’ caratterIstici di New York, apparentemente cercando di scegliere un ‘obiettivo’. Munimi, secondo quanto riferito, ha a sua volta ammesso di aver discusso della tecnica per costruire una bomba con una pentola a pressione, e ha anche affermato che aveva intenzione di andare in Siria a combattere a fianco dei jihadisti dello Stato islamico.