Nigella Lawson, il giallo della cagnetta usata durante il programma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 dicembre 2017 6:39 | Ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2017 6:55
nigella

Nigella Lawson

LONDRA – Ennesima finzione di Nigella Lawson, conduttrice televisiva britannica di programmi dedicati alla cucina: nell’ultimo episodio di At My Table, la “dea della casa” è stata vista passeggiare in una foresta in compagnia della sua amica a quattro zampe, una Labradoodle.

Ma la Lawson si è lasciata sfuggire che l’amabile cagnetta, non è sua: è dei proprietari di un fienile utilizzato dalla BBC per le riprese esterne del programma.

L’episodio arriva a poche settimane di distanza dall’illusione ormai distrutta che la 57enne stesse cucinando nella sua lussuosa abitazione londinese.

Le riprese in cui la Lawson strizza l’occhio alla telecamera mentre lavora in una cucina in cui appaiono attrezzature all’avanguardia insieme a  utensili shabby-chic sono in realtà state girate all’interno di tre sottili pareti in un capannone di Acton.

Ora la finzione delle pittoresche passeggiate in compagnia del cane, dopo un tweet inviato dalla Lawson a un fan, è “sotto esame”.

Uno spettatore ha chiesto:”Chi è il cane? Perché non è mai apparso sullo schermo?! E’ così bello”.
La “dea della casa” ha risposto:”Ahimè, non è il mio cane. Si chiama Meg. Appartiene ai proprietari di @RedfordFarmBarn da cui ho affittato il fienile. È una Labradoodle”.
Nel corso dell’episodio girato vicino a Ludlow, Shropshire, Nigella aveva detto ai telespettatori:”Amo la città ma quest’anno ho sentito il richiamo della natura e mi sono trasferita in campagna. Ho provato il bisogno di svegliarmi sotto un grande cielo”.

Nel comunicato stampa della BBC sul programma, parla anche della sua gioia nel mostrare la cucina della sua casa appena rinnovata e aggiunge: “Sono molto emozionata che la vediate!” La vera cucina della Lawson potrebbe anche essere stata rinnovata, ma i fan di sicuro non la vedranno, commenta il Daily Mail.

Tutti gli sfondi sono falsi. Le piante del falso orto oscillano grazie ai ventilatori e perfino i libri sugli scaffali sono finti.

Gli spettatori potrebbero pensare che la Lawson viva in una delle tante belle case londinesi apparse brevemente sullo schermo ma anche quella è una finzione. Vive in una ex scuderia rosa, su una strada acciottolata.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other