Nigeria, Bbc: “Una fazione di Boko Haram dietro il sequestro”

Pubblicato il 9 Marzo 2012 12:14 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2012 13:51

LONDRA – Secondo la Bbc, una fazione dissidente di Boko Haram sarebbe dietro il sequestro dell'ingegnere italiano Franco Lamolinara e del collega Chris McManus, uccisi ieri in Nigeria. La cellula dissidente potrebbe avere legami piu' stretti con la metodologia e l'ideologia di al Qaida rispetto al gruppo Boko Haram nel suo complesso, riporta l'emittente britannica, e il duplice sequestro sarebbe una conferma dei crescenti legami di alcuni suoi elementi con al Qaida nel Maghreb.

Boko Haram, il cui nome significa 'educazione occidentale sia proibita', e' entrato in attivita' un decennio fa circa nella Nigeria nord orientale. Negli ultimi mesi Boko Haram e' entrato nel radar delle agenzie di intelligence occidentali come uno dei gruppi jihadisti in Medio Oriente e Africa dalla crescita piu' veloce. E' guidato da Mohammed Yusuf, un giovane e carismatico predicatore che critica l'Islam tradizionale e la corruzione dei governatori islamici nel nord del paese, dove ha attratto numerosi seguaci soprattutto tra i giovani.

In passato una delle attivita' principali di Boko Haram erano state le rapine di banche (proprio due giorni i suoi militanti hanno attaccato una stazione di polizia e due banche uccidendo quattro poliziotti e tre civili nello stato di Gombe) ma di recente al gruppo sono stati attribuiti anche devastanti attentati con esplosivi come l'attacco dello scorso Natale contro chiese cristiane in cui sono morte 40 persone e l'attentato suicida dello scorso agosto contro il quartier generale dell'Onu a Abuja.