Nigeria, chi non rispetta la quarantena viene ucciso. Finora 18 giustiziati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Aprile 2020 14:58 | Ultimo aggiornamento: 16 Aprile 2020 14:58
Nigeria, chi non rispetta la quarantena viene ucciso. Finora 18 giustiziati

Nigeria, chi non rispetta la quarantena viene ucciso. Finora 18 giustiziati (Foto Ansa)

ROMA – In Nigeria chi non rispetta la quarantena imposta per il coronavirus viene ucciso. Le forze di sicurezza nigeriane hanno infatti ucciso finora 18 persone accusate di non aver rispettato le misure di contenimento nel Paese più popoloso dell’Africa per arginare l’epidemia di coronavirus. E’ quanto denuncia la Commissione nazionale dei diritti dell’uomo.

La Commissione ha registrato 105 atti di violazioni dei diritti umani “perpetrati dalle forze di sicurezza” e “18 persone uccise” in esecuzioni extragiudiziali. Finora in Negoria sono stati segnalati 407 casi confermati di contagio e 12 decessi. 

L’Ue dona 50 milioni di euro alla Nigeria.

L’Unione europea ha donato 50 milioni di euro alla Nigeria per supportare la sua lotta contro il coronavirus. Secondo una dichiarazione della presidenza nigeriana riportata da Bbc Africa, i finanziamenti aiuteranno notevolmente il Paese ad arginare il virus e rivitalizzare il suo sistema sanitario.

Il presidente della Nigeria Muhammadu Buhari ha dichiarato a una delegazione dell’Ue di essere commosso e grato per questo gesto nonostante il fatto che anche i Paesi membri dell’Unione europea siano impegnati nella battaglia contro il virus.

L’ambasciatore dell’Ue in Nigeria, Ketil Karlsen, ha dichiarato a Buhari che la donazione al suo Paese rappresenta il più alto contributo che l’Ue ha dato a oggi al di fuori dell’Europa durante la pandemia. La Nigeria ha 343 casi confermati di coronavirus e 10 decessi a causa della malattia Covid-19. (Fonte Ansa).