“Non sai cucinare”. Lei li invita a casa e li uccide avvelenandoli

di Redazione blitz
Pubblicato il 26 giugno 2018 14:12 | Ultimo aggiornamento: 26 giugno 2018 14:12
avvelena ospiti cena

“Non sai cucinare”. Lei li invita a casa e li uccide avvelenandoli

NUOVA DEHLI (INDIA) – Pradnya Survase rischia la condanna a morte dopo che cinque dei 120 ospiti del party a casa sua sono rimasti uccisi. La 23enne indiana li ha avvelenati, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] secondo la polizia. E avrebbe tentato di fare lo stesso anche al marito, alla suocera, alle cognate, e alla sorella di sua suocera e al marito.

Dietro l’assassinio ci sarebbero le continue prese in giro sulla cucina della 23enne. Survase ha così deciso di “punire” i suoi invitati, servendo loro una cena “a base di pesticida”. Fortunatamente, la pietanza avvelenata è stata servita solo ad alcuni degli ospiti: alla fine 88 persone sono finite all’ospedale e cinque – di cui quattro minori tra i 7 e i 13 anni – sono morte.

La polizia ha detto che la 23enne avrebbe messo in pratica il suo piano di morte adoperando anche una “polvere per uccidere i serpenti” alla festa perché “tutti quelli che voleva morti sarebbero stati lì presenti”. Ma alcuni hanno mangiato prima che la donna mettesse il veleno nel cibo. Solo successivamente la donna è riuscita a servire le pietanze contaminate.

Survase è stata accusato di omicidio, tentato omicidio e cospirazione ai sensi del codice penale indiano perché alcune delle sue vittime erano minorenni. Ora rischia la sentenza capitale.