Nucleare: scienziato iraniano scomparso collabora con la Cia

Pubblicato il 31 Marzo 2010 19:43 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2010 19:43

Scomparso ufficialmente nel giugno scorso durante un pellegrinaggio in Arabia Saudita, lo scienziato nucleare iraniano Shahram Amiri vive negli Stati Uniti dove collabora con la Cia.

Lo ha riferito l’emittente americana ‘Abc’, sostendendo che la sua diserzione fa parte di un piano a lungo termine dell’agenzia di intelligence Usa.

Amiri che insegnava all’università di Teheran legata ai Guardiani della Rivoluzione sarebbe stato contattato da un intermediario che gli avrebbe offerto una nuova vita negli Stati Uniti.

Quando il fisico nucleare poco più che trentenne scomparve, il ministro degli Esteri iraniano Manouchehr Mottaki accusò gli Stati Uniti di averlo rapito.

Secondo Richard Clarke, ex funzionario dell’antiterrorismo alla Casa Bianca che ora collabora come consulente con l’emittente Abc, «l’importanza del colpo assestato dipende dal grado di conoscenza dello scienziato del programma nucleare iraniano».