Nuova Zelanda/ Rischia di morire assiderata in mare per colpa degli scherzi di un delfino

Pubblicato il 28 Luglio 2009 1:59 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2009 1:59

Moko gioca con dei bagnanti a MahiaHa rischiato di morire stremata ed assiderata in mare per colpa di un “delfino giocherellone”. È accaduto a Mahia, in Nuova Zelanda.

Sfortunata protagonista dell’episodio una donna neozelandese, esperta nuotatrice. La donna ha incontrato Moko, un delfino di 3 anni che vive stabilmente nelle acque di Mahia e ha iniziato tranquillamente a giocare con lui.

Il delfino, infatti, è abituato a giocare con i bagnanti, soprattutto durante la stagione estiva. In Nuova Zelanda, però, è inverno e la donna, infreddolita dopo aver trascorso ore in acqua ha tentato di guadagnare la riva.Impresa resa impossibile dalle resistenze di Moko, che non voleva lasciarsi sfuggire la compagna di giochi.

A quel punto la donna si è aggrappata ad una boa: «Ero esausta e mi ha preso il panico. Mi sono resa conto che ero in pieno oceano con un animale selvatico e senza nessuno intorno». Per sua fortuna è sono arrivati i soccorsi e la nuotatrice, stremata e semi assiderata, è stata portata a riva da una barca.

Moko era salito agli onori delle cronache locali per aver salvato, spingendole in mare aperto, due balene che si erano smarrite nella baia. Dopo questo episodio, però, la popolarità del mammifero, rischia un serio contraccolpo.