Nuova Zelanda, spari durante un controllo stradale: poliziotto ucciso, un altro grave

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2020 10:28 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2020 10:28
Nuova Zelanda, spari durante un controllo stradale: poliziotto ucciso, un altro grave

Nuova Zelanda, spari durante un controllo stradale: poliziotto ucciso, un altro grave (foto ANSA)

ROMA – In Nuova Zelanda un poliziotto è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco durante un normale controllo stradale e un altro è rimasto gravemente ferito.

L’uomo che ha aperto il fuoco è fuggito e non si sa se sia stato catturato.

Circa 4 ore dopo la sparatoria la polizia ha fatto irruzione in una casa e arrestato due uomini: uno è stato visto uscire dall’abitazione con le mani in aria.

Non è chiaro, riferisce la stampa locale, se ci sia collegamento tra i due episodi.

La polizia in Nuova Zelanda di solito non gira armata ed è raro che gli agenti vengano uccisi in servizio.

Nella zona di West Auckland, teatro del brutto incidente, dopo la sparatoria, sono stati installati cordoni di sicurezza e chiuse le scuole.

Il commissario di polizia Andrew Coster ha dichiarato che l’assassinio del poliziotto è stato “assolutamente devastante. Questa è una situazione scioccante, questa è la peggiore notizia che la polizia e le loro famiglie possono ricevere”.

“L’incidente indica il rischio reale che i nostri funzionari affrontano mentre svolgono il loro lavoro ogni giorno”, ha detto Coster.

“I nostri ufficiali camminano verso il pericolo ogni giorno. Il nostro compito è assicurarci di tenerli al sicuro” ha concluso. (fonte AGI, GUARDIAN)