New York, psicosi terrorismo: falso allarme sul ponte Triborough

Pubblicato il 6 Maggio 2010 8:30 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2010 9:07

Paura alle stelle a New York: dopo il fallito attentato di sabato scorso a Times Square, questa notte è stato lanciato un allarme bomba, che si è poi rivelato falso, per uno dei ponti della metropoli, il Triborough Bridge.

Il ponte, che collega Manhattan al Queens e al Bronx,  è stato chiuso al traffico per circa un’ora dopo che era statoi trovato un furgoncino abbandonato da cui usciva un sospetto odore di gas.

La polizia di New York è intervenuta assieme agli artificieri che, però, non hanno trovato alcun ordigno a bordo.

Il ponte, conosciuto anche con il nome di Robert F. Kennedy, è stato chiuso in entrambe le direzioni, riferisce il New York Times. Ad allertare la polizia è stato un casellante che aveva notato il furgone U-Haul fermo su una corsia a trecento metri da una delle estremità del ponte.

La polizia ha poi confermato tramite un suo portavoce, Mike Wysokowski, che gli artificieri non hanno rilevato nessun ordigno a bordo. Il ponte sarà dunque aperto entro la mattinata.