Nyaope, droga con veleno per topi e vernice: costa poco e…

di Filippo Limoncelli
Pubblicato il 11 Novembre 2015 9:04 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2015 9:05
Nyaope, droga con veleno per topi e vernice: costa poco e...

Una scena del servizio de Le Iene

ROMA – Si chiama Nyaope ed è la nuova droga che sta spopolando in Sudafrica. Di cosa sia di preciso, di quali siano gli effetti si è parlato nell’ultima puntata de Le Iene, quella di lunedì 9 novembre (QUI LA PUNTATA).

La Iena Cizco e la sua troupe sono andati a Johannesburg, la città più popolosa del Sudafrica che è anche il principale centro commerciale del paese e di tutta l’Africa sub-equatoriale. Johannesburg è una città di contrasti, dove le disparità tra ricchi e poveri sono enormi; a questo si aggiunge la piaga dell’HIV: nella metropoli ci sono 5 milioni di sieropositivi. Tra i giovani più poveri si è diffuso il nyaope: una droga sintetica che si può comprare per pochi euro, e che viene consumata fumandola (o iniettandosela), con effetti devastanti per chi la assume.

Il nyaope è una droga chimica, un mix di eroina, cannabis, metanfetamine, veleno per topi, vernice e farmaci anti-retrovirali: il veleno per topi fluidifica il sangue e permette alla sostanza di arrivare al cervello molto più rapidamente. I farmaci anti-retrovirali – utilizzati per la cura dell’HIV – se fumati provocano allucinazioni.

E questi farmaci è facile procurarseli perché, con tutti i sieropositivi che ci sono in Sudafrica, certi farmaci si trovano in qualunque ambulatorio. Da qui vengono rubati e usati per creare il nyaope. Nel servizio, Cizco intervista un ragazzo che si sta preparando una dose di nyaope: uno spinello di cannabis e tabacco a cui viene aggiunta una polvere bianca. Dà una dipendenza fisica fortissima e immediata: dalle parole del ragazzo si intuisce che basta una sola dose per esserne dipendenti.