Usa, il tribunale dice sì: la zia di Obama può restare in America

Pubblicato il 18 Maggio 2010 11:03 | Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2010 11:03

Zeituni Onyango

Zeituni Onyango, la zia kenyota di Barack Obama, può restare negli Stati Uniti. La donna vive illegalmente nel Paese da sei anni.

Il giudice Leronard Shapiro ha accettato la posizione di richiedente asilo della donna, rinnovando il suo status di rifugiato politico perso nel 2004. A favorire la decisione sono le condizioni di salute della donna, in sedia a rotelle per le conseguenze della sindrome di Guillain-Barre.

Dal 2004 le autorità le avevano chiesto di lasciare il Paese, ma lei era riuscita a guadagnare tempo presentando appello due volte. Onyango è sorellastra del padre del presidente americano.